5 motivi per visitare la California del nord

Quando pensiamo alla California pensiamo alle spiagge di Malibu, alle impronte sull’asfalto di Hollywood, al Golden Gate Bridge e alla Death Valley.

Usciamo dai soliti itinerari e scopriamo 5 motivi per visitare la California del nord, da molti ignorata ma piena di sorprese!

5 motivi per visitare la California del nord

ℹ️ Leggi anche: USA on the road: da San Francisco a Yellowstone (e ritorno)

La contea di Mendocino, nella California del nord.

1. La costa

Il sud della California è famoso per le sue lunghe spiagge sabbiose, per le sue onde, per i suoi bagnini e per i suoi surfisti. La costa a nord, diciamo oltre San Francisco, è diversa e dall’aria forse meno amichevole.

Muovendosi da sud verso nord si può infatti vedere come le spiagge sabbiose lasciano man mano spazio a scogliere sempre più alte e ruvide. Anche l’Oceano Pacifico cambia faccia: da perfetto per il surf a potenzialmente pericoloso, tanto che il suggerimento per quando si va in spiaggia è quello di non dargli mai le spalle.

Meno bagnanti, meno bagnini e chiaramente anche meno surfisti se non l’occasionale temerario obbligatoriamente armato di muta. Sì, perché anche il clima cambia, e non solo quello dell’acqua. La costa è fresca e ventilata anche in estate, mentre basta muoversi di appena qualche chilometro verso l’entroterra per cominciare a cuocere nel caldo secco tipico di zone come Sacramento.

Per gli amanti dei molluschi e delle conchiglie, la California del nord è anche il luogo in cui viene pescato l’abalone, un molluscone dalla cui conchiglia si ricava la madreperla. La pesca di abalone è rigidamente controllata: i pescatori devono essere in possesso di precise autorizzazioni, non possono pescare più di un certo numero di molluschi all’anno e devono farlo senza l’ausilio di bombole, quindi in apnea.

Redwood National and State Parks.

2. I redwoods

Non solo costa alta e frastagliata battuta dal vento nella California del nord! Quest’area degli Stati Uniti è ricca infatti di foreste di redwoods.

I redwoods altro non sono che delle sequoie dalla corteccia rossiccia, tipiche di alcune zone della California ma anche dell’Oregon, confinante a nord. Non è solo la tonalità della corteccia a rendere famosi questi alberi: si tratta infatti delle specie viventi più alte della Terra, che possono raggiungere e superare i 100 metri.

Non è possibile attraversare la California del nord senza imbattersi in almeno una fitta foresta di queste altissime e vecchissime conifere, alcune delle quali riescono a raggiungere circonferenze tali da permettere di scavarci dentro tunnel e addirittura ricavarci piccoli gift shop—siamo negli Stati Uniti dopotutto, patria dei gift shop.

Dove vedere questi giganti del regno vegetale? Al Redwood National and State Parks, un complesso di parchi nazionali spalmati sulla costa della California del nord, nelle contee di Del Norte e Humboldt.

ℹ️ Leggi anche: Come organizzare un viaggio fai da te

Lake Tahoe.

3. Lake Tahoe

Incastonato tra le montagne e incastrato sul confine tra California e Nevada, Lake Tahoe è una vera propria gemma. Un lago ampio e azzurrissimo, dall’acqua cristallina e dalle rive sassose bordate di pini e paesaggi quasi alpini.

In inverno è meta degli amanti degli sport invernali, perché le montagne che lo circondano si ricoprono puntualmente di neve, tanto da ospitare le Olimpiadi Invernali del 1960. In estate Lake Tahoe ha un clima caldo e perfetto per chi vuole concedersi un bagno ma preferisce evitare le onde oceaniche: il lago è calmo e dall’aria caraibica.

Come se non bastasse, è sufficiente attraversare il confine con il Nevada per trovare casinò per tutti i gusti! E Reno, la sorella minore di Las Vegas, non è neanche troppo lontana…

Napa Valley.

4. Napa Valley

A nord di San Francisco e verso l’entroterra sorge la contea di Napa, che ospita l’ormai famosa Napa Valley, the wine country.

Già da diversi anni la California si sta impegnando per diventare uno dei principali produttori di vino negli Stati Uniti, e la contea di Napa è dove vengono coltivate le uve più pregiate del Golden State. Grazie al clima secco e caldo, l’area è gradualmente fiorita fino a diventare parecchio nota anche oltre i confini nazionali.

I puristi del vino italiano storceranno il naso di fronte ai vini californiani, ma il fascino di Napa Valley e delle sue cantine bagnate dal sole è innegabile. Persino Francisc Ford Coppola ha ceduto alla tentazione e ha aperto una cantina tutta sua, piena di cimeli legati ai suoi film.

La contea di Sonoma.

5. C’è meno gente

Questo motivo potrà sembrare un po’ scontato, ma non è assolutamente da sottovalutare, soprattutto se si è alla ricerca di un itinerario un po’ fuori dai soliti tour organizzati e se si preferisce trovare pace e non code chilometriche.

Proprio perché quando pensiamo alla California ci vengono in mente le spiagge piene di surfisti e i palazzoni dI Los Angeles, scegliere di visitare la California del nord può rivelarsi un’idea vincente. Soprattutto se si è alla seconda visita nel Golden State.

La California non è solo il caldo, il sole e il surf. La California è anche le foreste di redwoods, le montagne e l’aria che ti soffia in faccia l’Oceano Pacifico quando ti sporgi a salutarlo dalla scogliera.


Se non vuoi perderti neanche un articolo, iscriviti alla newsletter! Non dimenticare di seguirmi anche su Facebook e su Instagram! E se ti è piaciuto questo articolo, perché non condividerlo?

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.