La casetta di pan di zenzero: come si fa?

La tradizione della casetta di pan di zenzero affonda le sue radici nella Germania di inizio ‘800. Secondo alcuni storici, i pasticceri tedeschi avrebbero cominciato a preparare e vendere casette di pan di zenzero cavalcando il successo della favola Hansel e Gretel dei fratelli Grimm.

Questa tradizione prese piede soprattutto nel periodo natalizio e attraversò l’Atlantico seguendo i primi immigrati tedeschi diretti in Pennsylvania. Dagli USA, le casette di pan di zenzero hanno gradualmente conquistato il resto del pianeta.

Oggi anche in Italia non è difficile trovare una pasticceria che vende casette di pan di zenzero glassate e ricoperte di caramelle colorate. Prepararsi la propria casetta di pan di zenzero a casa è però molto meno difficile di quello che potrebbe sembrare, quindi perché non provare?

Casetta di pan di zenzero con caramelle
Casetta di pan di zenzero con portico e staccionata.

Come preparare una casetta di pan di zenzero

Cosa troverai in questa ricetta?

Ingredienti

Gli ingredienti per preparare una casetta di pan di zenzero sono facilmente reperibili in qualsiasi supermercato. Lo zenzero viene utilizzato in polvere come le altre spezie perché più facile da mescolare al resto degli ingredienti.

Tradizionalmente, per costruire la casetta di pan di zenzero viene utilizzata una glassa a base di zucchero a velo e albume. Una glassa di questo tipo indurisce però molto lentamente. Utilizzare il cioccolato fondente fuso permette di dare alla casetta di pan di zenzero una solidità che la glassa non può replicare. In più, il cioccolato fondente si sposa benissimo con il pan di zenzero.

La glassa sarà comunque da preparare per decorare il tetto e le pareti della casetta di pan di zenzero.

Per l’impasto

  • 250 gr di zucchero di canna
  • 250 gr di miele
  • 2 ctè di cannella in polvere
  • 2 ctè di zenzero in polvere
  • 1 pizzico di noce moscata in polvere
  • 180 gr di burro
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 1 kg di farina setacciata
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova

Per tenere assieme le pareti della casetta

  • 100 gr di cioccolato fondente

Per la glassa

  • 2 albumi
  • 300 gr di zucchero a velo
  • vanillina o succo di limone
Fiocchi di neve di pan di zenzero
Biscotti di pan di zenzero.

Come si fa?

Dati i tempi non certo rapidi necessari per costruire la casetta, è possibile preparare l’impasto in anticipo e congelarlo in buste di plastica a uso alimentare sigillabili.

L’impasto può inoltre essere utilizzato per preparare dei biscotti natalizi da decorare con la glassa: dai classici omini di pan di zenzero, ai fiocchi di neve, alle stelle.

Preparare l’impasto

Versare lo zucchero di canna e il miele in un pentolino abbastanza capiente e mettere tutto sul fuoco a fiamma bassa. Mescolare fino a quando lo zucchero non si è sciolto un po’.

Quando lo zucchero e il miele saranno una pasta mescolabile, aggiungere il burro tagliato a dadini e continuare a mescolare per farlo sciogliere.

Aggiungere le spezie, che volendo possono essere dosate secondo il proprio gusto personale. Mescolare utilizzando una frusta per far sciogliere più rapidamente le spezie in polvere.

Lasciare il composto su fiamma bassa fino a ebollizione. Quando la crema comincia a bollire, togliere dal fuoco e far raffreddare.

Nel mentre, setacciare la farina e un pizzico di sale.

Quando il composto di miele, zucchero e burro ha raggiunto la temperatura ambiente, aggiungere il lievito in polvere. Se il mix non è a temperatura ambiente, è possibile che cominci a gonfiarsi con l’aggiunta del lievito, quindi meglio prestare attenzione.

Versare il composto sulla farina e cominciare a impastare. Aggiungere le uova e continuare a impastare fino a quando non si ottiene una palla piuttosto liscia di impasto.

Se l’impasto è troppo secco e risulta difficile maneggiarlo, è possibile bagnarsi le mani con dell’acqua calda e provare a impastarlo così inumidito; oppure aggiungere un altro uovo, facendo però molta attenzione a non rendere l’impasto troppo morbido.

Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e metterlo in frigorifero per almeno un’ora a riposare. In alternativa, è possibile congelarlo in una busta per alimenti sigillabile.

Parti della casetta di pan di zenzero
Parti di casetta di pan di zenzero tagliate prima della cottura e pronte per essere montate.

Cuocere le parti della casetta di pan di zenzero

In commercio si trovano diversi set di taglia biscotti già sagomati per tagliare velocemente le varie parti di una casetta di pan di zenzero.

Per i più creativi, o per chi vuole preparare una casetta di pan di zenzero di una forma specifica, esiste l’opzione fai da te: disegnare su un foglio di carta le sagome delle parti della casetta, ritagliarle e usarle come mascherine per tagliare la pasta.

Scarica qui lo schema di La volta che per costruire la tua casetta di pan di zenzero!

Nel disegnare le sagome delle varie parti della casetta di pan di zenzero, bisogna ricordare di includere una base sulla quale poggiare la struttura. La base può essere quadrata, rettangolare, tonda o di qualsiasi altra forma.

Una volta che le sagome di carta o i taglia biscotti sono pronti, si può decidere dioperare in uno tra due modi:

  • tagliare l’impasto da crudo e infornare le varie parti della casetta – metodo che permette di utilizzare tutto l’impasto ma che lascia i bordi delle parti della casetta un po’ irregolari;
  • cuocere l’impasto steso e ritagliare le forme della casetta quando l’impasto è cotto ma ancora caldo e tenero – metodo che porta a sprecare un po’ di impasto e che permette di avere le varie parti della casetta con i bordi netti e ben definiti; c’è però il rischio che, dopo essere state tagliate, le parti della casetta si pieghino con gli angoli volti verso l’alto.

Qualsiasi sia il metodo scelto, l’impasto deve cuocere in forno statico a 180°C fino a doratura dei bordi. Risulta tenero appena sfornato, ma si indurisce raffreddandosi.

Per permettere alla casetta di pan di zenzero di avere delle pareti solide e un tetto non troppo pesante, è bene stendere l’impasto allo spessore massimo di 1 cm per le pareti e a uno spessore massimo di 5 mm per il tetto.

Casetta di pan di zenzero pronta per essere montata
Parti di casetta di pan di zenzero tagliate dopo la cottura e decorate prima della costruzione della casetta.

Costruire la casetta di pan di zenzero

Prima di dedicarsi alla costruzione della casetta di pan di zenzero è necessario aspettare che tutte le parti si siano raffreddate del tutto.

Il cioccolato

Tagliare il cioccolato a pezzetti e scioglierlo a bagnomaria in un pentolino su fiamma basta. Prestare molta attenzione per evitare che l’acqua entri in contatto con il cioccolato, perché se dovesse succedere il cioccolato sarebbe da buttare.

Quando il cioccolato è sciolto del tutto, tenerlo comunque a bagnomaria in acqua calda per evitare che solidifichi mentre si lavora.

Utilizzare una spatola sottile o un coltello piatto per spalmare il cioccolato sui bordi delle pareti della casetta di pan di zenzero. In alternativa, utilizzare una tasca da pasticcere con una bocchetta molto fine, o un conetto di carta da forno.

Le pareti e la base

Cominciare da due delle pareti: attaccare una delle pareti laterali alla parete anteriore o a quella posteriore. Per evitare che la facciata della casetta di pan di zenzero rimanga imbrattata di cioccolato, è meglio far aderire il bordo della parete laterale al bordo interno della parete anteriore o posteriore.

In questa fase è necessario armarsi di molta pazienza, perché le due pareti devono essere mantenute ad angolo retto fino a indurimento del cioccolato. È possibile munirsi di scatole o altro per poter appoggiare le due pareti nella giusta posizione e continuare a lavorare mentre il cioccolato solidifica.

Il secondo passaggio è attaccare le due pareti alla base della casetta di pan dizenzero. Se il cioccolato è ben indurito, questo passaggio non dovrebbe rivelarsi troppo complicato. Potrebbe però essere necessario munirsi nuovamente di scatole o altro per aiutare le pareti a restare in posizione.

Aggiungere le pareti restanti e lasciar solidificare il cioccolato, in modo da avere una base abbastanza resistente da sostenere il peso del tetto.

Il tetto e altre aggiunte

Il tetto viene aggiunto un lato per volta e con estrema attenzione, perché l’inclinazione non aiuta. Anche in questo caso, è una buona idea munirsi di qualcosa per reggere il tetto in posizione mentre il cioccolato indurisce.

Se la casetta di pan di zenzero prevede un comignolo o altre aggiunte, queste sono le ultime cose su cui lavorare prima della decorazione.

Prima di aggiungere qualsiasi cosa al tetto o alle facciate, è sempre bene accertarsi che il resto della casetta di pan di zenzero sia ben saldo e che il cioccolato sia indurito.

Come si fa la casetta di pan di zenzero
Casetta di pan di zenzero decorata.

Decorare la casetta di pan di zenzero

Tradizionalmente, una casetta di pan di zenzero viene decorata con glassa e caramelle, ma esistono varianti di tutti i tipi. Il grande classico resta comunque la glassa allo zucchero.

La glassa

Per preparare la glassa, sbattere gli albumi con lo zucchero a velo e l’aroma di scelta fino a quando la glassa non raggiunge la consistenza desiderata.

Più zucchero è contenuto nella glassa, più facilmente e velocemente la glassa si indurirà; ma più è densa la glassa, più faticherà a uscire da una bocchetta per tasca da pasticcere molto fine.

La decorazione

Esistono mille e più modi di decorare una casetta di pan di zenzero.

Si può semplicemente ricoprire il tetto di glassa usando una spatola, in modo da simulare una nevicata; si possono aggiungere caramelle colorate e biscotti alla glassa per dare un’aria più festosa; oppure si può mettere la glassa in una tasca da pasticcere e disegnare direttamente sulla casetta, magari le finestre.

Varianti nella decorazione

Tra i mille epiù modi di decorare una casetta di pan di zenzero, ce ne sono un paio digrande effetto: il tetto di marshmallow e le finestre di zucchero.

Il tetto di marshmallow

Infilzare tanti marshmallow in spiedini più lunghi delle pareti laterali, in modo da poterli appoggiare sulle pareti anteriore e posteriore della casetta di pan di zenzero.

Prestare la massima attenzione perché gli spiedini tendono a rotolare.

Casetta di pan di zenzero con marshmallows
Casetta di pan di zenzero con tetto di marshmallow.
Le finestre di zucchero

Cuocere le pareti laterali della casetta di pan di zenzero già bucate ad hoc per ospitare le finestre.

Preparare uno sciroppo di zucchero mescolando 100 gr di zucchero con 40 ml di sciroppo di glucosio e 60 ml di acqua in un pentolino. Mettere su fuoco dolce e misurare la temperatura dello sciroppo con un termometro da zucchero. Raggiunti i 150°C, togliere lo sciroppo dal fuoco e versarlo con estrema attenzione nelle finestrelle. Far indurire.

È possibile colorare lo sciroppo di zucchero aggiungendo qualche goccia di colorante alimentare liquido o in gel.

Per un effetto ancora più magico, praticare un foro nella base della casetta di pan di zenzero in modo da potervi inserire delle candele elettriche per illuminare le finestre di zucchero.

Casetta di pan di zenzero illuminata
Casetta di pan di zenzero con finestre di zucchero illuminate.

Servire la casetta di pan di zenzero

Qualsiasi sia la decorazione scelta, la casetta di pan di zenzero farà certamente un figurone su qualsiasi tavola.

La parte più difficile viene ora: convincere qualcuno a mangiarla. Sarà anche troppo bella per essere mangiata, ma di sicuro è troppo buona per essere solo ammirata!

Questo articolo è stato pubblicato originariamente nel mese di dicembre 2017 ed è stato aggiornato nel mese di novembre 2018.


Ho creato altri schemi con le sagome delle parti della casetta di pan di zenzero! Iscriviti alla newsletter per scaricarli assieme alla versione stampabile della ricetta e a tanti altri contenuti extra che non trovi sul blog!

2 Commenti

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.