Prossima Fermata: trasformare un viaggio di ritorno a casa in un libro

La volta che ho avuto conferma di essere una gran selezionatrice di amici fighi è stato quando una mia amica mi ha parlato del progetto per il suo ritorno a casa dopo aver vissuto per più di due anni e mezzo in Australia.

Ho conosciuto l’amica in questione durante il mio anno in Florida al servizio del sorcio più famoso del mondo. Durante quell’anno di magia e arcobaleni abbiamo avuto modo di cominciare a viaggiare assieme, un’abitudine che fortunatamente non si è spenta con il ritorno a casa, visto che è stata una delle mie compagne di viaggio in Cambogia e Vietnam.

Ho deciso quindi di dedicare uno spazio qui su La volta che a lei e al progetto a cui ha dato vita assieme al suo ragazzo, e le ho posto qualche domanda per farmi spiegare bene di cosa si tratta.

Anna di Prossima Fermata sulla passerella ad Angkor, Cambogia
Verso il tempio di Neak Pean ad Angkor, Cambogia.

Supponiamo che io non ti conosca affatto. Ti va di presentarti e raccontami qualcosa su di te?

Certo! Mi chiamo Anna, vengo dalla provincia di Novara, ma da quasi tre anni vivo in Australia con il mio ragazzo, italiano anche lui. Mi piacciono i viaggi zaino in spalla e sono piuttosto brava a portare con me il minimo indispensabile. Il posto nel mondo al quale sono più legata è l’India, siccome parte della mia famiglia è indiana. Adoro mangiare e scoprire cibi nuovi, anche se per ora non ho trovato niente che sia più buono di una pizza fatta come si deve.

Conosco bene il tuo amore per il cibo e la tua incredibile capacità di viaggiare leggerissima!

Come sei arrivata in Australia, più precisamente a Brisbane, e com’è vivere lì? Gli australiani sono strani come dicono?

Sono arrivata in Australia spinta dalla voglia di viaggiare e di scoprire cosa ci fosse dall’altra parte del pianeta. Brisbane è la città perfetta secondo me: molto vivibile, ricca di splendidi luoghi all’aperto e con un clima fantastico (sempre che ti piaccia il caldo asfissiante). Come tutte le grandi città australiane è un mix di culture e si incontrano ogni giorno persone provenienti da tutto il mondo.

Sì, gli australiani sono parecchio strani, ma per la maggior parte socievoli e gentili, perlomeno quando riesci a capire cosa dicono.

Anna di Prossima Fermata sul bus per Hoi An, Vietnam
On the road, o meglio: on the bus, direzione Hoi An, Vietnam.

Cos’è Prossima Fermata e com’è nata l’idea di questo progetto?

Prossima Fermata è un progetto di Crowdfunding, realizzato tramite il sito produzionidalbasso.com. Su questo sito ognuno può esporre delle idee e creare gratuitamente una campagna di microfinanziamento.

Noi abbiamo realizzato un video in cui spieghiamo la nostra storia e parliamo del viaggio che intraprenderemo tra poco, un viaggio low budget di circa 23.500 chilometri, dall’Australia fino all’Italia, passando per diverse nazioni.

Volevo creare un qualcosa che testimoniasse quest’esperienza unica: da qui è nata l’idea del libro e successivamente del crowdfunding.

Come utilizzerete le donazioni raccolte con il crowdfunding?

Useremo le donazioni raccolte principalmente per poter pubblicare un libro con il racconto del nostro viaggio. Mi piace scrivere e sono sicura che quest’avventura mi darà la giusta ispirazione per elaborare qualcosa di interessante.

Nel libro vorrei descrivere, oltre ai luoghi che visiteremo, le culture e le persone con le quali verremo a contatto, raccontare quello che vedremo senza filtri. Inoltre sono molto pigra, sapere che qualcuno abbia già acquistato il libro mi costringerà a scriverlo e dire no alla procrastinazione infinita.

Da procrastinatrice incallita lascia che ti dica che questa è un’idea geniale per costringersi a portare a termine un progetto! Forse dovrei provare anche io.

Che itinerario pensate di seguire? Puoi portarmi con voi?

La prima tappa sarà una città a nord dell’Australia, Cairns, famosa per essere vicina alla barriera corallina. Poi ci sposteremo in Giappone per due settimane, dopodiché Hong Kong, Macao, Cina e Russia, che attraverseremo viaggiando sulla storica Transiberiana, da Vladivostok a Mosca. Ultima tappa, prima dell’Italia, Polonia, per partecipare al matrimonio di una coppia di amici.

Certo che puoi venire con noi, anzi, se riesci a fare un salto in Cina una traduttrice mi farebbe proprio comodo. Ti offro degli spring rolls in cambio.

Il mio cinese è un po’ arrugginito, ma possiamo cercare di rimediare. Il mio appetito per il cibo cinese invece non finirà mai! Però voglio i raviolini al vapore, non gli spring rolls.

State pianificando tutto il viaggio per conto vostro?

Sì, stiamo pianificando tutto per conto nostro. La parte più difficile per ora è stata quella legata ai visti, specialmente quello russo. Abbiamo dovuto spedire i nostri preziosi passaporti a Sydney, con una pila di documenti allegati, e temevamo che non sarebbero tornati mai più. Invece ce li hanno appena rimandati con tanto di visto in cirillico!

Mi piace molto organizzare viaggi e spero, anche attraverso il crowdfunding, di venire a contatto con altri viaggiatori e di poter condividere consigli con loro.

Anna di Prossima Fermata ad Angkor, Cambogia
Angkor, Cambogia.

Qual è la tappa che non vedi l’ora di raggiungere?

Sono molto eccitata riguardo al Giappone, mi immagino un paese completamente diverso rispetto a quelli visitati finora. Inoltre, sono curiosa di scoprire come sarà l’esperienza sulla Transiberiana, dopo averne tanto sentito parlare. Comunque so già che la tappa finale sarà quella più emozionante: casa dolce casa.

Come posso sostenere Prossima Fermata, acquistare il libro e così facendo costringerti a scriverlo, o magari farmi mandare una cartolina da una delle vostre tappe (o un wombat dall’Australia)?

Niente wombat se non vuoi che arrestino sia me che te, stile Bart Simpson in Australia. Per la cartolina o il libro invece è semplicissimo: basta andare su produzionidalbasso.com/project/prossima-fermata, partecipare al crowdfunding e mandarmi l’indirizzo postale. Cartolina dalla Siberia o libro in arrivo!

Per conoscere meglio Prossima Fermata, seguire il viaggio di Anna e Giulio, e magari prenotare il libro del racconto del loro incredibile viaggio di ritorno, basta andare su Produzioni dal basso!


Se non vuoi perderti neanche un articolo, iscriviti alla newsletter! Non dimenticare di seguirmi anche su Facebook e su Instagram! E se ti è piaciuto questo articolo, perché non condividerlo?

 

2 Commenti

Cosa ne pensi?