Come preparare dei burrosissimi biscotti di shortbread

Sono un’amante del burro, e una delle cose che apprezzo di più del Regno Unito è la costante presenza di burro nel cibo. Quasi ogni piatto britannico trasuda burro. Una meraviglia.

Con queste premesse non posso che adorare alla follia lo shortbread, fettina di paradiso in forma di biscotto burrosissimo, perfetto da accompagnare sia al , sia a una lenta morte per occlusione delle coronarie a opera dell’inevitabile colesterolo.

Come conferma la straripante presenza di scatole di biscottini burrosi nelle vetrine che si affacciano sul Royal Mile di Edimburgo, lo shortbread è uno dei dolci tipici della Scozia. Se non addirittura il dolce tipico della Scozia.

Come preparare lo shortbread? Abbondando con il burro, naturalmente.

5 pratici modi per uccidersi col burro nel Regno Unito

Ingredienti per lo Shortbread

  • 225 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 110 gr di zucchero
  • 225 gr di farina bianca
  • 100 gr di maizena o farina di mais
Preparazione dello shortbread
Work in progress.

Come si fa?

Cominciamo con il preriscaldare il forno a 170°C.

Mescoliamo il burro, il pizzico di sale e lo zucchero in una bacinella abbastanza grande da poter contenere in seguito il resto degli ingredienti. Possiamo usare un frullino elettrico per semplificarci la vita (occhio ai pezzi di impasto che volano!), o meglio ancora un impastatore o un frullatore (attenzione a non far scaldare troppo il burro però!). La crema deve essere spumosa e chiara.

A parte, mescoliamo la farina bianca con la maizena o farina di mais, dopodiché le setacciamo e le aggiungiamo alla crema burrosa. Impastiamo velocemente e non troppo a lungo: meglio evitare che il burro si scaldi troppo, ne va della friabilità dello shortbread!

Scatola di biscotti shortbread
Burro travestito da biscotto.

Impastiamo brevemente su un piano infarinato e poi stendiamo con il mattarello. Per evitare tragedie e impiastri appiccicosi, possiamo utilizzare due fogli di carta forno, uno tra impasto e piano di lavoro e uno tra impasto e mattarello. L’impasto tende infatti ad appiccicarsi, e l’unico modo per riuscire a stenderlo senza impazzire e senza sentirsi costretti a imbottirlo di farina è utilizzare la carta forno.

I biscotti devono essere belli spessi: almeno 1cm. Prima di infornarli, utilizziamo una forchetta per bucherellarli.

Inforniamo per circa 25 minuti, o fino a quando non sono appena appena dorati e non più morbidi. Resteranno abbastanza bianchi, tenderanno a scurirsi più che altro sotto. Subito dopo averli sfornati, quando sono ancora caldi, possiamo spolverarli di zucchero super fine; oppure possiamo lasciarli così come sono.

Biscotti shortbread con tazza di tè
Sono ottimi con il tè delle cinque! Come questo, in cui si può vedere il riflesso del mio dito, del mio ciuffo e del mio telefono che scatta la foto.

Resistiamo alla tentazione di mangiarli subito e lasciamoli raffreddare del tutto prima di gustarli!

Saranno estremamente burrosi, ma lo scopo dello shortbread è esattamente questo: essere estremamente burroso!


Se non vuoi perderti neanche un articolo, iscriviti alla newsletter! Non dimenticare di seguirmi anche su Facebook e su Instagram! E se ti è piaciuto questo articolo, perché non condividerlo?

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.